Pannello Principale di Accesso ai Contenuti del sito Fare clic qui per ottenere Informazioni istituzionali sul Comune di Portici, Il Sindaco, La Giunta, Il Consiglio Fare clic qui per Informazioni utili al Cittadino Fare clic qui per accedere all area dei Servizi online per il cittadino Fare clic qui per informazioni sulle Risorse del territorio Assistenza alla navigazione del portale e uso dei servizi Bandi, avvisi di gara e concorsi Accesso al Servizio di WebMail per il personale del Comune Accesso al Servizio di Posta elettronica certificata Accesso all Albo pretorio online Amministrazione trasparente Sedi, uffici e contatti del Comune di Portici Statuto e regolamenti del Comune di Portici Accesso agli atti comunali ed alle ordinanze

ufficio-stampa1.jpg

REGGIA BORBONICA, ORTO BOTANICO, MUSEO  HERCOLANENSE DA OGGI VIA LIBERA AI VISITATORI

 

 

Il sito reale di Portici da oggi è a pieno titolo un museo aperto ai visitatori.

 

Grazie alla collaborazione tra il Centro Museale, il Dipartimento di Agraria e la Città di Portici il palazzo reale col suo orto botanico ed il museo hercolanense saranno visitabili dal giovedì alla domenica semplicemente acquistando il biglietto di ingresso nella biglietteria attivata all'interno della reggia. Fino a ieri le visite erano ammesse solo per gruppi e su prenotazione mentre da oggi, come si conviene ad un museo tradizionale, basterà acquistare il biglietto al costo di cinque euro per accedere al sito. Le visite guidate per gruppi di massimo 20 persone saranno organizzate su prenotazione mentre per i bambini fino a sei anni l'ingresso sarà gratuito, peri i ragazzi dai 6 ai 17 anni costerà tre euro.

 

Tutto questo è stato reso possibile grazie all'impegno ed alla fattiva collaborazione tra il Dipartimento di Agraria della Università Federico II, il Centro Museale e la Città di Portici – ha spiegato il direttore del dipartimento, Matteo Lorido – con l'obiettivo di valorizzare sempre al meglio il sito reale”.

 

Da oggi si compie un importante passo in avanti nella direzione della piena fruizione dei tesori che la nostra città conserva – ha sottolineato il sindaco, Vincenzo Cuomo – ed in questa direzione continueremo a lavorare per ampliare sempre di più e qualificare, anche attraverso i grandi eventi, il patrimonio storico, artistico, culturale e paesaggistico della città”.