Pannello Principale di Accesso ai Contenuti del sito Fare clic qui per ottenere Informazioni istituzionali sul Comune di Portici, Il Sindaco, La Giunta, Il Consiglio Fare clic qui per Informazioni utili al Cittadino Fare clic qui per accedere all area dei Servizi online per il cittadino Fare clic qui per informazioni sulle Risorse del territorio Assistenza alla navigazione del portale e uso dei servizi Bandi, avvisi di gara e concorsi Accesso al Servizio di WebMail per il personale del Comune Accesso al Servizio di Posta elettronica certificata Accesso all Albo pretorio online Amministrazione trasparente Sedi, uffici e contatti del Comune di Portici Statuto e regolamenti del Comune di Portici Accesso agli atti comunali ed alle ordinanze

 Ambasciatore

Portici, 12 Lug. – Gemellaggio  Cina:  Si è conclusa questa mattina col rientro a Roma la visita ufficiale dell’Ambasciatore della Repubblica Popolare di Cina in Italia, Li Ruiyu. Ieri sera atmosfera delle grandi occasioni al Palazzo Reale di Portici, che ha ospitato la serata di gala in onore della delegazione cinese:

oltre 200 ospiti tra rappresentanti delle istituzioni, dell’imprenditoria e della ricerca. Dopo i saluti dei Sindaci Nicola Marrone e Vincenzo Strazzullo e l’intervento dell’assessore regionale alla Cultura Caterina Miraglia, che ha portato i saluti del presidente Stefano Caldoro, l’ambasciatore Li Ruiyu ha tenuto un lungo discorso che sin dalle prime battute ha evidenziato la grande apertura della Cina nei confronti delle città di Portici, di Ercolano e Caserta. Molti i temi trattati: Li Ruiyu si è soffermato soprattutto sul gemellaggio che verrà siglato dal 20 al 22 settembre in Cina, quando la nostra delegazione andrà in visita ufficiale per ratificare le intese raggiunte. Dunque è fatta: con il gemellaggio con la città di Xi’an, con il suo famoso “esercito di terracotta” definito una delle meraviglie del mondo, si avvierà un percorso di collaborazione e di interscambio che dovrà tradursi in opportunità di sviluppo e di crescita economica per i rispettivi territori. La partecipazione agli incontri del presidente del CIRA (Centro italiano ricerca aerospaziale) professore Carrino, intervenuto anche alla serata di gala, così come quella di altri  rappresentanti del mondo della ricerca tra i quali esponenti dell’Alenia e del  direttore del Dipartimento della Facoltà di Agraria di Portici, professore Paolo Masi, mostra chiaramente il significato e il forte valore della visita che apre scenari interessanti anche sul versante della collaborazione su ricerca aerospaziale, innovazione, biotecnologie e scienze agrarie. La soddisfazione dei sindaci delle due città vesuviane, che hanno voluto fortemente e organizzato in ogni dettaglio la visita diplomatica promossa dall’Accademia Ercolanese presieduta da Aniello De Rosa, si leggeva sui loro volti in ogni momento del fitto programma che  per motivi di sicurezza ha impegnato le forze dell’ordine in uno straordinario sforzo per garantirne il sereno svolgimento. Dunque, da oggi si è aperta una nuova prospettiva, soprattutto per i giovani che potranno confrontarsi con realtà diverse e sperimentare percorsi dai quali poter cogliere nuove opportunità.