A Novembre missione a Pechino e Shangai, lo ha annunciato l'Assessore Regionale alle Start-Up, Valeria Fascione - Parteciperà Portici Innovazione
gif_cinesi.jpg
 

Portici, 07 Ago. - Internazionalizzazione - "Rafforzare i rapporti di cooperazione in campo scientifico e tecnologico con la Cina: è l’obiettivo della missione internazionale che dal 16 al 20 novembre vedrà la Regione Campania volare a Pechino per ‘China Italy Science, Technology and Innovation Week’, l’ appuntamento più importante di scambio e di incontri sull’innovazione in ambito scientifico e tecnologico tra Italia e Cina".
Ad annunciarlo l’assessore regionale alla Innovazione e Start up, Valeria Fascione intervenuta ieri alla Reggia di Portici (Napoli)

all’incontro internazionale tra la Città della Xi'an e le A mministrazioni comunali di Portici (sindaco Nicola Marrone) e di Ercolano (rappresentata dal sindaco Ciro Buonajuto). Nella Sala Cinese di Palazzo Reale a Portici i due sindaci hanno incontrato la delegazione istituzionale della città di Xi’an guidata dal Segretario Generale della Municipalità e siglato la lettera d'intenti propedeutica alla stipula di protocolli d’intesa tra le tre Amministrazioni in materia di Innovazione Tecnologica, Turismo e Cultura.
L’Assessore regionale Fascione ha sottolineato l'importanza del lavoro che le due città vesuviane stanno portando avanti nei rapporti con la Cina e a tal proposito ha illustrato gli obiettivi che la Regione Campania intende realizzare con la prossima missione in oriente: ‘’La missione si svolgerà dal 16 al 20 novembre in Cina- ha precisato l'assessore Fascione - con base Pechino e tappe anche a Shangai e altre città. Rientra in un programma nazionale di cooperazione ‘China Italy Innovation forum’ ed è promossa dal Miur.
La Regione Campania è una di quelle regioni che promuove molto attivamente questa missione: noi daremo dei servizi aggiuntivi alle nostre imprese, ai nostri centri di ricerca e università per promuovere non solo cooperazione industriale ma anche cooperazione in campo scientifico e tecnologico quindi con accordi che riguardano lo sviluppo comune di progetti su nuove frontiere tecnologiche. Noi speriamo di avere una qualificata e nutrita delegazione’’. La call è aperta a imprese, centri di ricerca, università e vi parteciperà anche il neonato consorzio ‘Portici Innovazione’ che include i centri di ricerca che insistono sul territorio. Del consorzio fanno parte il Consiglio Nazionale delle Ricerche, il Distretto alta tecnologia applicata ai beni culturali (Databenc), Fondazione Portici Campus, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per il Mezzogiorno.

Allegati:
Scarica questo file (cina 2.pdf)Foto