Seguici su

Esplora contenuti correlati

Air Heritage

Il progetto Air Heritage del Comune di Portici è stata l’unica proposta italiana a vincere il III bando europeo “Azioni Urbane Innovative” UIA. Si tratta di un’iniziativa triennale con un budget di 4,1 milioni di euro.
Tra le proposte di circa 170 amministrazioni locali europee candidate, tra cui 60 italiane, quella del Comune di Portici è stata la sola vincitrice a livello nazionale.

Air Heritage prevede strumenti in grado di supportare le decisioni delle autorità locali. Prevede, inoltre, piani di informazione per aumentare la consapevolezza sul tema e la partecipazione al miglioramento della qualità dell’aria da parte della comunità. In pratica i cittadini sono resi capaci di partecipare direttamente al monitoraggio utilizzando rilevatori portatili (Monica). Le comunità locali, in modo complementare e sinergico, sono sensibilizzate ad adottare comportamenti virtuosi.

Con Air Heritage viene perseguita la riduzione del 20% delle particelle sottili (PM10) e ultra-sottili (PM 2,5), di NO2 (Diossido di Azoto), CO (Monossido di Carbonio) e O3 (Ozono), l’aumento di 1.000 utenti di E-bike sharing, la diffusione del pedibus nel 75% delle scuole elementari, il 20% di aumento di bambini che raggiungono la scuola a piedi.

Air Heritage avrà un impatto sulle scelte di mobilità dei cittadini e sull’impegno politico.
Come risultato finale la qualità dell’aria migliorerà nelle aree più colpite dal traffico automobilistico. La maggior parte dei risultati sarà trasferibile in città che sono sottoposte alle stesse condizioni a livello politico, ambientale, sociale, tecnico.

Clicca, guarda il video e iscriviti al canale YOU TUBE di Air Heritage Portici!

La sfida di Air Heritage: il progetto in sintesi