Seguici su

Esplora contenuti correlati

I partner

Il Comune di Portici ha una significativa esperienza nelle politiche di gestione ambientale partecipate, con risultati eccezionali nella gestione dei rifiuti urbani. Il Comune, capofila del progetto, si occupa del coordinamento di tutto il programma, dell’informazione e del coinvolgimento degli attori protagonisti: i cittadini e del supporto, a livello tecnico e sociale, agli altri partner.

L’ARPAC è l’ente strumentale della Regione Campania preposto ai controlli ambientali e ha un ruolo istituzionale nel monitoraggio della qualità dell’aria. Nell’ambito del progetto offre supporto a Enea per l’implementazione della rete cittadina e l’analisi dei dati raccolti.

L’ENEA, con la sua ventennale esperienza nello studio delle emissioni nell’aria, ha messo a punto “Monica”, il dispositivo di controllo portatile dell’aria a disposizione dei cittadini, insieme a un’Applicazione per seguire in diretta i miglioramenti della qualità dell’aria di Portici.

Legambiente promuove e diffonde le buone pratiche di rispetto per l’ambiente e in questo caso di mobilità sostenibile. Sulla base dei dati scientifici raccolti, coinvolge le scuole e i cittadini nella sfida per rendere l’aria più pulita e liberarla dalle emissioni nocive.

TERRARIA s.r.l., ha sviluppato un sistema di supporto alle decisioni ambientali (DSS) che, in base ai dati raccolti da Enea e Arpac, integra e rende possibile, attraverso una piattaforma digitale, tutti i dati raccolti sulle azioni urbane più efficaci per ridurre l’inquinamento.

L’Università degli Studi di Napoli “Federico II” – Dipartimento di Agraria, con la sua esperienza consolidata di studio delle dinamiche ambientali, sviluppa un modello di qualità dell’aria simulando i flussi di traffico e la dispersione degli inquinanti in un sistema applicato alla città di Portici.