La troupe guidata da Osvaldo Bevilacqua ha fatto tappa nella nostra Città, arrivandoci a bordo di una storica carrozza approdata al Museo ferroviario di Pietrarsa. 

Vedere quelle splendide immagini, mentre fra l’altro ero in un locale pubblico, mi ha reso molto orgoglioso del lavoro che, Consiglio Comunale Giunta e Macchina Comunale insieme ad altre istituzioni ed enti,stanno facendo.
Le telecamere hanno ripreso i luoghi più suggestivi di Portici, in un tour che conferma la vocazione turistica del nostro territorio. 
Da Pietrarsa fino alle suggestive sale della Reggia e al Parco, spicca la bellezza intatta delle nostre risorse, alle quali intendiamo dare ancora più risalto garantendo una efficiente rete che possa collegarle tutte, in un unico percorso storico e paesaggistico.
Per capire come, basta guardare lo spettacolo ripreso dall’alto, che si apre proprio sul mare di Portici. 
La riqualificazione del lungomare a cui stiamo lavorando, dopo una lunga sospensione dei lavori dovuta ad alcune irregolarità ed alla incompetenza della precedente amministrazione, potrà dar vita a un intero circuito turistico e culturale che si snoda a partire da Pietrarsa e passando per il porto del Granatello fino a collegarsi con la Reggia ed il Parco con il Grande Progetto Pompei.
Del resto, che Portici possa diventare una Città turistica a 360 gradi ne abbiamo percezione dai numerosi visitatori del Museo di Pietrarsa e dagli investimenti che l’Universita’ Federico II sta facendo nella nostra Città ed anche dagli investimenti imprenditoriali nel settore ricettivo alberghiero con 2 importanti strutture che stanno completando rispettivamente le procedure tecniche per la loro realizzazione.
E fondamentale sarà la programmazione dei fondi europei che dovrà articolarsi in una visione distrettuale e non municipalistica che guardi al nostro territorio come una Città Vesuviana che riammagli e valorizzi le Città comprese tra Napoli e la penisola sorrentina.