Seguici su

Esplora contenuti correlati

F) AREA DISABILI

F.1 Centri polifunzionali disabili

Il Centro Sociale Polifunzionale per Disabili si configura come struttura a ciclo diurno in cui si svolgono attività di aggregazione e socializzazione che prevedono forme di coinvolgimento e partecipazione degli utenti e delle loro famiglie. La struttura è articolata in spazi multivalenti, caratterizzati da una pluralità di attività e servizi offerti, volti al sostegno e allo sviluppo dell’autonomia individuale, sociale e alla riduzione dei fenomeni di emarginazione.

Gli obiettivi principali del Servizio “Centro Sociale Polifunzionale Per Disabili” prevedono la promozione di esperienze aggregative finalizzate al recupero ed all’integrazione socio-psicologica della persona diversamente abile, attraverso la creazione di spazi socializzanti capaci di attrarre e coinvolgere i disabili e le loro famiglie.

Gli obiettivi specifici sono:

  • il miglioramento della qualità della vita, delle relazioni e potenziamento delle capacità espressive e di comunicazione;
  • lo sviluppo e tutela dell’autostima;
  • l’acquisizione di competenze finalizzate all’inserimento socio-lavorativo;
  • il sostegno emotivo ai familiari dei disabili attraverso gruppi di auto-mutuo aiuto;
  • il sostegno all’autonomia individuale e sociale.
  • la soddisfazione dei bisogni di accoglienza, cura, assistenza ed integrazione delle persone con disabilità.
  • incrementare e mantenere i livelli di autonomia funzionale contrastando i processi involutivi e favorendo, quando è possibile, la frequentazione di strutture esterne, sportive e sociali;
  • favorire lo sviluppo di competenze globali finalizzando l’azione al raggiungimento di obiettivi significativi mediante percorsi e progetti personalizzati anche in funzione di un possibile inserimento lavorativo.
  • la promozione di occasioni pubbliche che possano creare comunicazione e scambi socializzanti nel contesto ambientale.

L’ Assistente Sociale del Comune, dispone, previa verifica dei requisiti l’ inserimento presso il Centro Polifunzionale Disabili.

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio del Segretariato Sociale del Comune di Portici nei giorni di apertura al pubblico: il lunedì e il mercoledì dalle 8:30 alle 12:30  il martedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 e il giovedì  dalle 14.30 alle 15.30 in Via Salute, n.45.

F.2 Trasporto sociale disabili

Il Comune di Portici, offre, compatibilmente con le proprie risorse, un piccolo  rimborso economico per il trasporto di soggetti disabili che necessitano di cure a carattere continuativo presso i Centri di Riabilitazione e di terapia sia nel Comune di Portici che al di fuori del territorio comunale. Tale  servizio  potrà essere  assicurato a mezzo  di convenzione con associazioni no­ profit  o  laddove  esse  non  siano  realizzabili, o  i mezzi  e strutture  non  siano  disponibili, attraverso l ‘erogazione di un contributo economico a titolo di rimborso  spese da corrispondere per ogni giorno  di effettiva  presenza presso  il Centro.

Sono ammessi al servizio, i soggetti non deambulanti o che si trovano in temporanea o grave limitazione dell’autonomia personale, ai sensi degli artt. 3 e 9 della L. l 04/92.”

Al  servizio si accede tramite istanza da presentare al Comune di Portici. La domanda deve essere presentata due volte l’anno: nel mese di gennaio e nel mese di luglio completa di tutta la documentazione richiesta.

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio del Segretariato Sociale del Comune di Portici nei giorni di apertura al pubblico: il lunedì e il mercoledì dalle 8:30 alle 12:30  il martedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 e il giovedì  dalle 14.30 alle 15.30 in Via Salute, n.45.

F.3  Assegni di cura

Accedono agli assegni di cura le persone non autosufficienti in condizioni di disabilità gravissima, residenti nell’Ambito Territoriale e per le quali le U.V.I. distrettuali abbiano già effettuato una valutazione e redatto un progetto socio-sanitario/P.A.I. di “Cure Domiciliari” e che siano assistite da un caregiver familiare. Anche le persone che  richiedono  per la prima volta l’ accesso alle cure domiciliari possono presentare un’istanza.

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio del Segretariato Sociale del Comune di Portici nei giorni di apertura al pubblico: il lunedì e il mercoledì dalle 8:30 alle 12:30  il martedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 e il giovedì  dalle 14.30 alle 15.30 in Via Salute, n.45.

F.4 Prestazioni socio sanitarie domiciliari – integrazione socio sanitaria diversamente Abili  (ADIH)

L’Assistenza Domiciliare Integrata per persone diversamente abili (ASL – Comune di Portici) è un servizio socio sanitario avente lo scopo di tutelare la salute delle persone diversamente abili, garantendo a persone con gravi limitazioni funzionali, un complesso di servizi sociali coordinati e integrati sul territorio anche con i servizi sanitari di base, in esecuzione da quanto previsto dagli art 14 e 15 della legge 328/00. L’intervento ha lo scopo di favorire il mantenimento delle persone diversamente abili nel proprio nucleo familiare   preservandone l’ambiente  e  gli  stili  di  vita,  nel  tentativo  di  evitare  loro l’inserimento  in  strutture  di  accoglienza. Il  servizio  si  concretizza  grazie all’intervento, a domicilio, di Operatori Sociali specializzati. Per ogni persona è prevista la definizione di un progetto socio sanitario di diversa intensità assistenziale in base ai suoi bisogni.

L’accesso ai servizi è garantito a tutti i cittadini. La richiesta di accesso al servizio può prevedere una compartecipazione economica da parte degli utenti per le prestazioni sociosanitarie così come previsto dal Regolamento Unico per l’accesso, la gestione e compartecipazione dell’utente al sistema integrato dei servizi e degli interventi sociali e socio sanitari dell’Ambito Territoriale N.11 approvato dal Coordinamento Istituzionale il 09/12/2016 con prot. n. 71345.

La richiesta di accesso per il servizio dell’Assistenza Domiciliare Integrata può essere attivata:

  • dal singolo cittadino interessato;
  • da un componente della famiglia;
  • dai Servizi sociali del Comune di Portici;
  • dai Servizi sanitari (Uo ospedaliere, UO distrettuali, strutture residenziali pubbliche e private);
  • dal tutore giuridico;
  • dal Medico di famiglia o dal Pediatra “scelto” dalle famiglie  per i minori.

Il servizio di assistenza domiciliare integrata si realizza attraverso procedure unitarie e condivise tra ASL e Comune di Portici  per l’accesso, la valutazione e la presa in carico. E’ previsto la redazione di un progetto personalizzato formulato sulla base della valutazione multidimensionale a cura delle UVI (Unità di valutazione Integrata).

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio del Segretariato Sociale del Comune di Portici nei giorni di apertura al pubblico: il lunedì e il mercoledì dalle 8:30 alle 12:30  il martedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 e il giovedì  dalle 14.30 alle 15.30 in Via Salute, n.45.

F.5 Prestazioni socio assistenziali domiciliari persone diversamente abili SAD (ADH)

L’Assistenza Domiciliare per persone diversamente abili  (che per brevità di seguito verrà denominata ADH) è un servizio sociale avente lo scopo di favorire il mantenimento degli utenti diversamente abili nel proprio nucleo familiare o comunque nel normale contesto sociale, assicurando loro interventi diretti a prevenire o rimuovere situazioni di bisogno, di emarginazione e di disagio, attraverso una serie di prestazioni specifiche di carattere sociale garantendo in tal modo la permanenza nell’ambito familiare e sociale di appartenenza.

La prestazione del servizio viene effettuata su richiesta e/o segnalazione dell’utente, su segnalazione dei Servizi Sociali del Comune, dalle Associazioni di volontariato e di altre reti informali e vi possono accedere i cittadini da 0 a 65 anni con limitata autosufficienza e senza l’indennità di accompagnamento.

Il servizio viene attivato tramite richiesta con apposita modulistica reperibile presso il Segretariato Sociale oppure attraverso bando pubblico opportunamente pubblicizzato sul sito del Comune di Portici.

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio del Segretariato Sociale del Comune di Portici nei giorni di apertura al pubblico: il lunedì e il mercoledì dalle 8:30 alle 12:30  il martedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 e il giovedì  dalle 14.30 alle 15.30 in Via Salute, n.45.

F.6 Assistenza scolastica specialistica (ASS)

L’assistenza scolastica specialistica nelle scuole fornita dal Comune di Portici prevede la possibilità di aiutare l’allievo nella funzione dell’autonomia personale e sociale, facilitando la relazione con gli insegnanti e il gruppo classe. L’ASS è un sostegno alla socializzazione e comunicazione con i pari e   viene svolta da associazioni e/o cooperative accreditate presso il Comune di Portici e prevede l’affiancamento, tramite personale specializzato ad alunni diversamente abili che frequentano la scuola dell’obbligo.

Il servizio è garantito a favore degli alunni diversamente abili delle scuole di ogni ordine e grado individuati dagli operatori della UOMI – Servizio di Medicina Scolastica dell’Asl Na 3 Sud – su richiesta delle famiglie e/o su segnalazione delle scuole.

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio del Segretariato Sociale del Comune di Portici nei giorni di apertura al pubblico: il lunedì e il mercoledì dalle 8:30 alle 12:30  il martedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 e il giovedì  dalle 14.30 alle 15.30 in Via Salute, n.45.